Home Page

banner testata5

Menu

Pietro Pierrettori

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

LA ROMANIA E MAGENTA

Inviato da in News
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 1295
  • Stampa
  • Segnala questo post

Lo scorso 3 febbraio, a Casa Giacobbe, si è svolto un incontro, promosso dal Consolato Generale di Romania a Milano e dalla Città di Magenta, con la collaborazione della Pro Loco Magenta, per commemorare i soldati transilvani caduti nella Campagna del 1859 e il Gen. Leonida Pop, aiutante di Francesco Giuseppe, decorato dall’Imperatore, dell’Ordine di Maria Teresa, per il suo comportamento durante la Battaglia di Magenta. Il Sindaco, Chiara Calati ha ricevuto la Console di Romania, Iulia Cupsa Kiselef, e la Banda “4 Giugno 1859” ha reso gli onori eseguendo gli inni nazionali. Ai saluti del Sindaco sono seguiti quelli della Console che ha letto il messaggio del Sindaco del Comune di Nasaud, importante centro della Transilvania, luogo natale del Gen.Pop. Marco Baratto, rappresentante dell’Asociatia Nationala Cultul Eroilor, ha svolto la relazione storica sui legami tra Magenta e la Romania e sulla figura del gen. Pop. A nome della Pro Loco Magenta, ho voluto sottolineare la soddisfazione per gli stabili rapporti con la Romania che si sono consolidati, negli ultimi due anni, grazie alla disponibilità della Console, Iulia Cupsa. Questa nazione si aggiunge ai Paesi, legati alla nostra Città per ragioni storiche, con i quali, quasi 25 anni or sono, abbiamo stabilito rapporti, mai avvenuti precedentemente, ne’ a livello istituzionale, ne’ associazionistico, trovando grandi disponibilità presso le rappresentanze diplomatiche e culturali di Francia, Ungheria e Austria. Abbiamo lavorato molto e assiduamente, considerando le difficoltà rappresentate dai tempi, relativamente brevi, di permanenza dei vari Consoli nelle sedi diplomatiche di Milano. In molti casi sono nati rapporti di significativa amicizia che hanno facilitato il dialogo e permesso di realizzare eventi culturali, collaborazioni con istituti scolastici e viaggi di studio, il gemellaggio con Magenta, tanto per citarne alcuni. Magenta è in una posizione di privilegio per poter mettere a frutto tali contatti. Il nostro intento era, ed è, quello di creare delle opportunità per la nostra Città, nei diversi ambiti. Oltre a quelli già esplorati, non indifferente,  potrebbe essere quello commerciale e del mondo del lavoro. Perché no? Occasioni (tutte da valutare) che possano andare oltre le semplici visite di cortesia, nelle occasioni ufficiali, e rappresentare qualcosa di più concreto. Per queste ragioni, fin d’allora, abbiamo voluto mettere a disposizione delle Amministrazioni comunali succedutesi, la rete di contatti e le conoscenze acquisite, non sempre ricevendo (non noi, ma il progetto) le adeguate attenzioni. Nuove idee, oggi, si sono affermate e speriamo di poterle presentare e realizzare a breve, continuando nel solco di una idea che ci en-