L'Orchestra Città di Magenta

banner testata5

Menu

L'Orchestra Città di Magenta

L'Orchestra Città di Magenta

 orchestraarticolo


L'Orchestra Sinfonica "Città di Magenta", una delle realtà di maggior interesse nell'ambito delle iniziative artistiche della medesima città, nasce nel 2000 all'interno dell'Associazione Culturale TOTEM, che da allora ne cura l'organizzazione, la gestione e il segretariato artistico. Patrocinata dall'Amministrazione Comunale, dalla sua fondazione rappresenta da una parte una presenza importante e costante nei momenti significativi di vita della comunita' cittadina (San Martino, Giorno della Memoria, Festa della Repubblica,...), contraddistinti da una partecipazione massiccia e gratuita di migliaia di persone e che costituiscono un'occasione privilegiata di diffusione della musica classica anche tra quanti non sono frequentatori abituali di sale da concerto, dall'altra, attraverso la realizzazione della Stagione Sinfonica ormai giunta alla sua 9a edizione, un'opportunità di momenti d'ascolto qualitativamente alti ai numerosi appassionati di musica, a quanti vogliono accrescere la propria sensibilita' musicale e a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della musica classica senza necessariamente dover raggiungere le grandi citta'. L'Orchestra infatti, dopo i primi anni di attività ospite in diversi luoghi della città, nel 2004 ha trovato la sua naturale sede nel Teatro Lirico, divenendone uno dei settori di attività principali e iniziando un processo di crescita che l'ha portata oggi a costituire una delle realtà musicali qualitativamente più riconosciute nell'ambito dell'interland milanese. Composta esclusivamente da musicisti professionisti, ha ottenuto tali risultati con l'investimento di enormi quantità di energie organizzative e attraverso scelte di programmi spesso coraggiosi, ma sempre con il preciso obiettivo di una crescita costante e di un ampliamento del repertorio che comprendesse sia i grandi classici (Mozart, Haydn, Beethoven), sempre giustamente presenti nei programmi stagionali, sia i nomi di riferimento del periodo romantico e tardo-romantico. Sempre attenta alla crescita artistica dei suoi componenti, spesso la scelta dei programmi li ha visti protagonisti come solisti, accanto alla costante proposta di giovani interpreti che trovano nel Teatro Lirico di Magenta un palcoscenico di livello particolarmente favorevole alla loro promozione artistica. L'Orchestra Sinfonica "Città di Magenta", allargando l'ambito principalmente sinfonico della propria attività, ha iniziato da qualche anno il suo impegno nel settore operistico, attraverso programmi dedicati ai grandi autori del repertorio italiano e la realizzazione di nuove produzioni, inaugurando in questo modo un percorso volto al recupero della naturale e tradizionale vocazione lirica del Teatro di Magenta.

Alberto Malazzi

malazziarticolo

 



Ha studiato presso il Conservatorio di Milano, dove si è diplomato in Pianoforte con Mirina Longato nel 1982 e dove ha seguito anche il corso di Composizione Tradizionale con i Maestri L. Chailly, G. Colardo, G. Manzoni e G. Giuliano, diplomandosi nel 1989. Ha lavorato come Maestro di Sala in produzioni al Rossini Opera Festival, al Teatro Pergolesi di Jesi, al Teatro La Fenice di Venezia; è stato collaboratore pianistico in concorsi internazionali e in corsi e stages tenuti da importanti didatti di canto, tra cui Petre Munteanu, Regina Resnik, Alberto Zedda e Alessandra Althoff presso il Mozarteum di Salisburgo; è stato assistente musicale per opere allestite al Teatro La Fenice di Venezia (direttore Gianluigi Gelmetti e Isaac Karabtchevsky) e al Klangbogen Wien (direttore Yehudi Menuhin). Dal 1994 al 2002 è stato Altro Maestro del Coro presso il Teatro La Fenice di Venezia, dove ha anche firmato produzioni sinfoniche dirette da Djansug Kakhidze, Rudolf Barshai, Gary Bertini, Isaac Karabtchevsky e Milan Horvat. È attualmente Altro Maestro del Coro presso il Teatro alla Scala di Milano. Svolge inoltre attività concertistica prevalentemente come pianista accompagnatore. Ha suonato al Teatro alla Scala di Milano, alla Sala Verdi del Conservatorio di Milano, al Teatro Coccia di Novara, al Piccolo Regio di Torino, al Palazzo dei Congressi di Stresa, al Teatro Filarmonico di Verona, al Teatro Olimpico di Vicenza e al Teatro Carlo Felice di Genova; ha preso parte alle stagioni concertistiche della Gioventù Musicale Italiana, di Asolo Musica, dell'associazione milanese Novurgia, delle Serate Musicali di Milano, del Teatro La Fenice di Venezia, del VII Festival "Musica Oggi"(svoltosi presso l'Università Degli Studi della Calabria) e della Sagra Musicale Umbra. Ha effettuato come solista registrazioni per la RAI ed ha al suo attivo incisioni discografiche per BMG Ricordi e Mondomusic

Andrea Raffanini

raffaniniarticolo

 www.andrearaffanini.com

 

 



Dopo aver cominciato e proseguito per diversi anni i suoi studi di direzione a Szeged (Ungheria) sotto la guida del M° E. Acél, Andrea Raffanini si è diplomato in Composizione e in Direzione d'Orchestra presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano, ottenendo in seguito il Diploma Accademico di II livello in Direzione d'Orchestra. Laureatosi con lode in Lettere Moderne ad indirizzo Storico-Musicale sotto la guida del prof. F. Degrada presso l'Università Statale di Milano, ha approfondito in sede di tesi il dibattito critico sorto intorno alla produzione di Bellini per i teatri milanesi, vincendo una borsa di studio della Camera di Commercio di Milano come una delle migliori tesi dell'anno (1999) riguardanti la realtà milanese. Nell'agosto 2008 ha vinto il 3° premio al Concorso Internazionale per Direttori d'Opera "Luigi Mancinelli" di Orvieto. Nel settembre 2008 ha ottenuto il premio come miglior direttore nel Masterclass tenuto dal M° L. Shambadal, direttore dei Berliner Symphoniker, a San Gemini (Terni); nel 2003 ha vinto il 1° premio nel concerto finale della Dirigentklasse durante il Sommer Wiener Musikseminar, dopo aver ottenuto il Premio speciale dell'orchestra nel 2002 e il 3° premio nel 2001. Attualmente è Direttore dell'Orchestra Sinfonica "Città di Magenta", che ha sede presso il Teatro Lirico di Magenta (MI) e con cui svolge regolare attività concertistica; è anche direttore dell'Ensemble Giovanile Totem, un'orchestra da camera formata da allievi di diversi conservatori e residenti nella zona di Magenta. Ha diretto, in repertorio operistico (Pergolesi, Cimarosa, Mozart, Rossini, Verdi, Lehar, Puccini), sinfonico (Mozart, Beethoven, Mendelssohn, R. Strauss, Brahms, Debussy, Shostakovich, ecc.) e da camera (Saint-Saëns, Schönberg, Webern, Varèse, Prokofiev, ecc.) varie orchestre in Italia e all'estero tra cui, oltre all'Orchestra Sinfonica "Città di Magenta", l'Orchestra Sinfonica di Szeged (Ungheria), Sliven (Bulgaria), le Orchestre Sinfoniche di Oradea (Teatro di Stato di Oradea), di Satumare, di Arad e di Bacau (Romania), l'Orchestra Swarowski, l'Orchestra Strehler (Teatro Rosetum, Milano) e il Divertimento Ensemble di Milano, l'Orchestra di Padova e del Veneto (Sala Verdi del Conservatorio di Milano per le Serate Musicali). l'Orchestra Cantelli di Milano (Teatro Dal Verme di Milano). Nel novembre 2009 ha debuttato presso l'Opera Circle di Cleveland (USA) dirigendo I Capuleti e i Montecchi di Bellini e ottenendo critiche molto positive dalla stampa. Nel dicembre 2009 dirigerà Rigoletto per il Circuito As.Li.Co Pocket Opera. Nel maggio 2007 è stato scelto come direttore per l'International Music Students Festival di Kyoto, dove ha diretto la prima esecuzione assoluta di Lumen (J. Hartikainen) e il concerto finale dedicato all'opera italiana. Nel dicembre 2005 ha debuttato, sempre in Giappone, a Kobe, ha diretto l'opera da camera contemporanea Bonjour Monsieur Gauguin di F. Carlone, (prima esecuzione in Giappone). Nel 2004 è stato invitato a dirigere i concerti inaugurali della CityMusic Orchestra di Cleveland (USA), dove ha ottenuto elogi dalla critica per le sue esecuzioni mozartiane. Si è perfezionato seguendo come allievo effettivo i corsi all'Accademia Chigiana di Siena tra il 2003 e il 2006. Ha svolto anche un'intensa collaborazione come direttore con i corsi di Musica da Camera (per la musica contemporanea) e di Canto del Conservatorio di Milano e come assistente nei corsi di Esercitazioni orchestrali, oltre che con diversi complessi nell'esecuzione di musiche del '900 e contemporanee, presentando in prima esecuzione assoluta numerose composizioni di autori contemporanei. Dal 1994 al 2002 è stato direttore del coro polifonico Vocal Ensemble XXI, da lui fondato, con il quale ha affrontato un repertorio a cappella compreso tra il Rinascimento e il XX secolo, esibendosi in più di 70 concerti e vincendo diversi premi (tra cui il 2° posto assoluto alla Rassegna Corale della Provincia di Milano). Dal 1998 è fondatore e direttore della Scuola di Musica "M. Ravel". È molto attivo anche come relatore in numerose conferenze per scuole superiori ed enti pubblici riguardanti la divulgazione e l'approfondimento della storia della musica.

Le Immagini

Pagina in costruzione

I Video

Can't get data from youtube.
Probable causes listed below:

1. Youtube username or Playlist is not valid with your selection. Please set the parameters correctly from module manager

2. It might also be a problem with CURL library or your server config

Reply from youtube:

No longer available
Georg Philipp Telemann

Georg Philipp Telemann

Concerto per tromba in RE Maggiore (Adagio - Allegro - Grave - Allegro) tromba - Guido Guidarelli
Georg Philipp Telemann

Georg Philipp Telemann

Concerto per tromba in RE Maggiore (Adagio - Allegro - Grave - Allegro) tromba - Guido Guidarelli
Giovani in Concerto

Giovani in Concerto

24 Aprile 2012 - Teatro Lirico di Magenta La Vita è Bella
Magenta Omaggio a Verdi

Magenta Omaggio a Verdi

Teatro Lirico - Magenta Sabato 11 maggio 2013 ore 21:00 Organizzato da Ass.Totem in collaborazione con Comune di Magenta e Università del Magentino Grande Concerto Lirico Bicentenario 1813-2013 della nascita di Giuseppe Verdi Solisti di canto: Hyun Kyu Ra baritono Sinhye Kim, soprano Orchestra Sin...
Verdi: dal Requiem - Ingemisco, Confutatis, Lacrymosa

Verdi: dal Requiem - Ingemisco, Confutatis, Lacrymosa

sop. Daria Masiero mezzosop: Manuela Custer ten: Danilo Formaggia bas: Paolo Pecchioli Coro Sinfonico "Giuseppe Verdi" di Milano (M° del coro: Erina Gambarini) Orchestra Sinfonica "Città di Magenta" dir: Andrea Raffanini
G. Martucci- Notturno op. 70 n. 1

G. Martucci- Notturno op. 70 n. 1

Orchestra Sinfonica "Città di Magenta" dir. Andrea Raffanini